spacer
   
Home
La mia Collezione
Vuoi scambiare o...
Scrivimi..
Siti Amici
XXVII Raduno-Novi L.
1 Birra x l' Estate
FERA DLA BIRA 2008
AdB 18.05.08
Microktober 2008
Salone del Gusto 2008
Americans do it bitter
Pils Pride
Lambik Odroom
AdB Raduno di Maggio 2009
Birrifici Storici Piemontesi
Teo,l'ossidazione e l'invecchiamento
Birre e Vini di Qualità
Birra in casa
CHEESE 2009
Cultura della Birra Artigianale
SIMEI 2009
Birra Cervisia
Sottobicchiere Beer In

   

 
Home arrow Teo,l'ossidazione e l'invecchiamento

Birrifici Storici Piemontesi Stampa E-mail

Birrifici Storici Piemontesi

Storia e immagini

BIRRIFICIO DURIO

Andando in giro per Torino con un amico collezionista,percorrendo la via Cigna nella zona chiamata "Il Fortino",a pochi metri dalla Dora Riparia,ci siano soffermati ad ammirare quello che (purtroppo) resta della facciata del famoso "Kursaal Durio",chiamato anche "Sferisterio".Ma andiamo con ordine.

   

Agli inizi del secolo scorso(purtroppo la data esatta non è certa)il Commendator Durio,proveniente da una nota e ricca famiglia di conciatori di pellame,decise di aprire in Torino un Birrificio che fosse il "ritrovo della buona società"; accanto ai locali destinati alla produzione, Durio fece erigere un capannone(Il,Kursaal,appunto)che era una specie di salotto in cui si poteva conversare ma anche un luogo di svago e di sport(bocciodromo e campo di palla a mano).

 

      Cartolina del 1914                                                                    Retro dello spartito della "Marcia Durio"

L'esterno era più più o meno come si vede nelle immagini; all'interno tutto era di classe.Alle tue spalle,appena entrato,in alto ti guardava Dio da un grande dipinto murale raffigurante il Giudizio Universale.Il Comm.Durio era una persona un poco megalomane ed una delle tante cose che lo dimostrano,oltre a tutti i bellissimi oggetti pubblicitari da lui voluti, è proprio questo affresco; pensate che alla sinistra di Dio c'erano i dannati all'inferno; alla destra,i beati, brindavano con la birra Durio.Altra cosa che si notava, appena entrati al Kursaal, era un'orchestrina che intonava la "Marcia Durio" un motivetto fatto scrivere apposta dal Comm.Durio.

Spartito della "Marcia Durio" fronte.(Immagine gentilmente concessa da "Il Barattolo",associazione di collezionisti birrari)

La vita del Birrificio Durio non fu lunga( anche la data di chiusura non è certa).Forse per le troppe spese fatte per attirare "solo" l'elite di Torino,forse anche per alcune campagne pubblicitarie non proprio"azzeccate, ( famosa è quella in cui la Maschera di Torino,Gianduia,noto per il suo amore per la bevanda di Bacco ,invitava la gente a bere la birra Durio invece che il vino).Il Comm Durio dovette chiudere tutto.Ci restano solamente questi oggetti birrari,veramente"di classe".Grazie Comm.Durio!

                            

Una curiosità che magari i non Piemontesi non sanno: quella specie di castello che si vede in praticamente tutti gli oggetti birrari Durio altro non è che la Porta Palatina,vestigia della romana Augusta Taurinorum(Torino).oltre ad essere uno dei maggiori simboli della città,essa è situata a poca distanza dal Kursaal,nella zona chiamata Porta Palazzo.

(Collezione Simionato)

Altra notizia che sa di gossip:una Durio sposò un Metzger; se qualche paparazzo ha le foto glie le pubblico volentieri!

Coll.Marmi.


FABBRICA DI  BIRRA BOSIO & CARATSCH

Per quanto riguarda la storia di questa Fabbrica di Birra,per non tediare i lettori e per non ripetere pedestremente ciò che è già stato scritto da altri in modo molto esauriente,Vi rimando al sito         Torino Convention Bureau.

Io stilerò solamente un elenco delle date salienti riguardanti la "Bosio & Caratsch".

1831: Giacomo Bosio fonda la "Birreria del Giardino".

 Ristorante del Castello,Rivoli (TO).Grazie Umberto!

1845:Data ufficiale di fondazione.

1870: La Fabbrica si trasferisce da Via della Consolata  in Corso Principe Oddone.

1885: primo ampliamento.

1887: secondo ampliamento.

1891: La ragione sociale, che sembra essere ancora"Birreria del Giardino",cambia in Fabbrica Birra Bosio & Caratsch".

1911: adozione di un depuratore delle acque(già inquinate!)

1939: I fratelli Luciani(Birra Pedavena) acquistano il 51% della Ditta.

1940: la produzione si attesta sui 15.000 hl di birra annui.

1944: la ragione sociale cambia in"Fabbrica Birra Bosio & Caratsch S.p.A.

1969: totale acquisizione da parte della Dreher (ex Pedavena) e cambio della ragione sociale in Birra Dreher S.p.A.

1970.Chiusura definitiva della Fabbrica dichiarata improduttiva.

 

   Coll. Marmi.

specchio

  

 

 

 

 

Notizia curiosa:mentre il cognome Bosio è prettamente Piemontese,Caratsch(così come Metzger)è Alsaziano. L'Alsazia è una regione che si trova nel nord-est della Francia,al confine con la Germania.Questa Regione,che ha per capitale Strasburgo,è nota per le sue birre di cui Fischer,Kronenbourg e Meteor sono solo alcuni esempi.

Una cosa interessante che si nota osservando gli oggetti birrari di questo Birrificio è che,se  i pezzi più antichi porano la scritta Bosio & Caratsch,con il passare degli anni la parola Bosio scompare per lasciare solo "Birra Caratsch".Chissà perchè...

   etichette

etichetta

< Precedente   Prossimo >

Advertisement
Powered by WebRing.
spacer